Magicnet Web Agency Bologna
Via Don Francesco Pasti 22 Funo Argelato BO 40050 IT
Mo,Tu,We,Th,Fr 09:00-17:30 €€€ +39 051 664 71 98
MagicNet FB Twitter Google+ Linkedin
Sfruttare Google AdWords per far crescere una nuova attività
Le attività emergenti che iniziano a farsi conoscere online vivono una condizione di svantaggio basilare: non possono ancora contare sul naturale passaparola che si viene a creare quando un cliente soddisfatto si rende ambasciatore spontaneo del brand e lo raccomanda ad amici e conoscenti. E non possono ancora raccogliere i frutti di un’attività di seo organica che, anche se ben fatta, richiede un certo periodo di tempo per tramutarsi in posizionamento e contatti di qualità. E’ in questa fase che può essere molto utile trainare la crescita dell’attività con delle campagne Google AdWords.
 
Gli annunci Adwords compaiono su Google nella barra superiore dei risultati di ricerca (al di sopra dei risultati organici) e sono contrassegnati dalla dicitura “Ann.” La loro comparsa è innescata dalla digitazione di precise parole chiave da parte dell’utente.  
 
Le campagne AdWords sono “pay per click”, ovvero l’inserzionista paga ogni click degli utenti sulla base di un’offerta impostata in fase di creazione dell’inserzione pubblicitaria.
 
Creare delle campagne pay per click può sembrare semplice e alla portata di tutti. In realtà nasconde un lavoro preliminare di analisi e una fase di ottimizzazione che devono essere gestite con competenza e professionalità. Altrimenti si rischia di vanificare lo sforzo finanziario.

Quando si crea un’inserzione pubblicitaria di questo tipo è fondamentale conoscere in maniera approfondita l’attività che si deve promuovere. Quali sono le sue caratteristiche, i suoi tratti distintivi, il valore aggiunto che è in grado di fornire.
 
In secondo luogo, la domanda da porsi è: qual è l’obiettivo che si vuole raggiungere? Aumentare il traffico verso il proprio sito web? Ottenere contatti e richieste di preventivo?
 
Sulla base di queste riflessioni preliminari, si può passare poi alla fase più operativa. Ovvero alla scelta delle parole chiave, che dev’essere ragionata e supportata da strumenti specifici. Alla messa a punto delle pagine di destinazione su cui far approdare gli utenti che cliccano sull’annuncio. Queste pagine devono essere strutturate come landing page descrittive e accattivanti in grado di convincere l’utente a fare clic sul fatidico bottone di conversione. E alla creazione dell’annuncio vero e proprio, cioè dell’invito commerciale che ne costituisce il cuore.
 
Una volta che la campagna AdWords è creata, il lavoro non si può considerare concluso. Le inserzioni pubblicate si devono trattare come organismi vivi da monitorare costantemente per individuare eventuali punti deboli.
 
Dall’analisi delle statistiche, infatti, potrebbe emergere che alcune parole chiave non favoriscono la conversione, che altre hanno un sacco di visualizzazioni ma non vengono cliccate, oppure il problema potrebbe essere successivo al click e riguardare la pagina di destinazione. Caso per caso, dunque, potrebbe essere necessario modificare le parole chiave, cambiare il link di destinazione o cambiare il testo dell’annuncio.
 
Vuoi realizzare un’efficace campagna Google AdWords? Contattaci!
Contattaci
3 Luglio 2017