ovvero – COSTRUIRE CREDIBILITÀ (PARTE 2)

Nella puntata precedente Reputazione web: contenuti dedicati e pubblicazioni strategiche, avevamo visto insieme l’importanza di scrivere presentazioni diversificate per ogni destinazione di utilizzo, sia essa un profilo social personale o una testata specializzata.

Vi avevamo spiegato che da molti anni ormai la ricchezza del lessico e l’originalità delle descrizioni sono conditi o sine qua non per essere considerati attendibili da Google e dai motori di ricerca, e vi avevamo consigliato di cercare siti, forum o testate giornalistiche inerenti al vostro settore di competenza per ottenere possibili pubblicazioni o spazi di visibilità e incontro.

Oggi proseguiamo su questa stessa scia, ponendo sotto la lente di ingrandimento due canali spesso sottovalutati nella ricerca di visibilità in rete: quello costituito dalle conoscenze accumulate nel corso di una vita o di un percorso professionale e quello rappresentato dagli influencer.

Ricontattare un ex compagno dell’università o un amico che non sentite da qualche anno può sembrare un’assurdità… e a volte lo è. Chi sa chi vi troverete di fronte? Chi può sapere come e quanto questa persona è cambiata nell’arco di tempo in cui l’avete persa di vista?

E le farà piacere essere ricontattata proprio da voi?

Dubbi legittimi quanto sterili: accade infatti che siano proprio le persone con cui si è condiviso aspirazioni professionali o periodi di formazione/lavoro a essere più che liete di scambiare qualche parola in privato dopo tanto tempo.

Dopotutto, se con queste persone c’è stata sintonia in passato, perché il ricordo di questa sintonia dovrebbe essere svanito?

Ecco perché, nell’ottica di rafforzare la vostra web reputation, è più che bene ricordarsi di chi ha studiato o lavorato insieme a voi: non solo per indagare possibili scambi di favori e visibilità, ma anche per mantenersi attivi all’interno di una comunità professionale, per alimentare vicendevolmente la fiamma dell’interesse per una materia.

Ricordatevi dei vostri mentori, di chi vi ha insegnato qualcosa, e connettetevi con chiunque possa avere interesse per i vostri progressi professionali o abbia una qualche attinenza col vostro settore di competenza. E dato che non potrete mai sapere con precisione quando un contenuto che avete pubblicato potrebbe risuonare presso un potenziale partner professionale o commerciale… continuate a farlo.

Pubblicate dunque costantemente contenuti di qualità e cioè:

➢   sempre nuovi e/o differenziati nella forma

➢   originali nel contenuto

➢   appropriati

➢   ben scritti

➢   corredati da immagini, video, citazioni o altro

Questa è un’ottima prassi per avviare quell’aggiornamento costante e regolare tra diverse piattaforme che sta alla base di una reputazione web curata e vincente.

Un altro modo per sostenere la vostra web reputation e riprendere /mantenere attivi i contatti con qualcuno che vi interessa, potrebbe essere taggarlo in qualità di esperto.

Se, ad esempio, in un vostro profilo social vi venisse posta una domanda a cui non siete sicuri di poter dare una risposta esaustiva, potreste taggare un membro competente e strategico della vostra rete affinché risponda al posto vostro: in questo modo creereste una situazione win-win.

Anche nell’intercettazione degli influencer, umiltà e creatività di approccio stanno al primo posto. Dopotutto, ciascun settore possiede i propri influencer.

Difficile che non ve ne venga in mente nemmeno uno legato al vostro ambito, ma, se anche fosse, per individuarlo vi sarà sufficiente pensare a chi ha già realizzato ciò che voi state ancora cercando di realizzare: persone che hanno ottenuto la visibilità in cui sperate, oppure un pubblico così ampio da essere fuori portata.

Ma come farsi notare da personaggi tanto in vista?

Innanzitutto seguiteli: seguite i loro profili social, commentate, reagite: fatevi notare come un membro attivo della loro comunità di fan.

Ponete magari alla loro attenzione qualcosa di interessante per il loro settore, attestate la vostra stima, chiedete un parere: alcuni tra loro potrebbero curare direttamente le proprie pagine social (quantomeno occasionalmente), e non è affatto detto che gli manchi sempre il tempo per un breve confronto con chi li ammira sinceramente.

Se non tutti i vostri contatti sono “membri strategici” dal punto di vista della reputazione web, eppure spesso vi intrattenete con loro, così anche voi potreste diventare a vostra volta un membro “non strategico” di una rete professionale molto più prestigiosa… come quella di un influencer di settore, appunto.

Coltivare le relazioni, online e dal vivo, è un punto importantissimo nel percorso di web reputation, pertanto ne parleremo in maniera ancora più estesa nel prossimo articolo: stay tuned!