Magicnet Web Agency Bologna
Via Don Francesco Pasti 22 Funo Argelato BO 40050 IT
Mo,Tu,We,Th,Fr 09:00-17:30 €€€ +39 051 664 71 98
MagicNet FB Twitter Google+ Linkedin
Facebook ads, advertising con Facebook

Forse sembrerà strano, ma anche Facebook ha i suoi limiti. Chi investe in campagne pubblicitarie sui social network dovrebbe saperlo bene.



E se ancora non lo sa è giunto il momento di capire perché il social più potente di tutti non sempre è adatto all'advertising.

Per comprendere i limiti del social, bisogna prima di tutto conoscerne i punti di forza: il primo, senza ombra di dubbio è rappresentato dalla persone. Milioni di individui di tutto il mondo hanno un profilo personale (ricordate la differenza tra profilo personale e pagina aziendale?) e ogni giorno almeno una volta accedono alla piattaforma.

Da un punto di vista prettamente commerciale tutte queste persone non sono altro che clienti potenziali, delle buyer personas facilmente targettizabili e raggiungibili.

In quest’ottica Facebook si configura come potente strumento di inbound marketing. E infatti, oltre ai profili di singole persone, troviamo anche pagine aziendali.

Le aziende scelgono di avere un proprio spazio social su Facebook per numerosi motivi:
  • avere maggiore visibilità,
  • raggiungere un pubblico più ampio,
  • fare promozione,
  • fidelizzare i clienti.

Ma se è pur vero che si tratta di innegabili vantaggi che ogni azienda potrebbe trarre da un uso attento e strategico del social in questione, dall'altra parte, prim'ancora di lanciarsi nell’advertising, l’azienda deve chiedersi: c’è almeno una parte dell’utenza della piattaforma che appartiene al mio mercato di riferimento? È il posto giusto dove trovare i miei clienti?

Domande da un milione di dollari. Verrebbe da dire: come faccio a saperlo se prima non provo? E forse l’obiezione è legittima, ma questa news vuole darvi un piccolo aiuto, un’indicazione, un suggerimento, senza precludere a nessuno il brivido della prova empirica.

Come abbiamo detto, sono le persone la grande forza del social. Le persone, non le aziende. Intendiamoci: su Facebook le aziende ci sono, ma se non ci fossero prima di tutto le persone, il pubblico, i clienti, le aziende non avrebbero alcuna possibilità di profitto. Su Facebook sono proprio le persone a comprare, i singoli individui, i consumatori finali.

Cosa vuol dire? Che abbiamo definito una precisa tipologia di mercato attiva su Facebook e che risponde alle dinamiche del B2C. Ecco la chiave di volta. La pubblicità su Facebook funziona solo se è B2C oriented: solo se si promuove un prodotto o un servizio per il consumatore finale.

Ne danno conferma anche tutte le voci previste per creare il target di un’inserzione pubblicitaria (a breve vi daremo qualche dritta per definire al meglio il target di una campagna).

Questo dimostra che, prima di investire in pubblicità su Facebook, è necessaria un’analisi del mercato e soprattutto degli strumenti a disposizione per intervenire, e che, come sempre diciamo, è meglio affidarsi ad un professionista del mestiere.

Il peggior nemico del profitto è l’improvvisazione!

Se vuoi fare pubblicità su Facebook e promuovere i tuoi prodotti o i tuoi servizi affidati alla nostra agenzia. E stai sicuro che non te ne pentirai!

 
Contattaci
8 Maggio 2015