Magicnet Digital Agency Bologna
Via Don Francesco Pasti 22 Funo Argelato BO 40050 IT
Mo,Tu,We,Th,Fr 09:00-17:30 €€€ +39 051 664 71 98
MagicNet FB Twitter Google+ Linkedin
Tendenze digital marketing 2020

Se non sei aggiornato con le tue tendenze di marketing digitale, stai limitando il tuo marchio. Potresti essere senza volerlo inconsapevole delle nuove tendenze di marketing, ma i tuoi clienti target e i tuoi concorrenti non lo sono. Ecco perché abbiamo curato per te l'elenco delle tendenze del marketing digitale. Vediamole insieme:



Social Commerce
Quando si parla di social commerce ci si riferisce all'acquisto di prodotti direttamente tramite post o annunci sui social media: non è necessario uscire dal sito o dall'app. Questi post sui social media acquistabili non sono esattamente nuovi di per sé, ma da quando Instagram Checkout è stato lanciato, nel 2019, stanno rapidamente ottenendo sempre più attenzione.

L'obiettivo è quello di creare meno passaggi per i tuoi acquirenti perché vendere direttamente sui social media riduce le possibilità di abbandono delle vendite. Non è nemmeno necessario essere un marchio di e-commerce. Fino a quando venderai prodotti potrai vedere rendimenti maggiori consentendo transazioni attraverso i social media.

Se hai un negozio Shopify, sarà facile collegare gli account (per Instagram) o installare un plug-in (per Snapchat). Dovresti anche dare un'occhiata a Pinterest, uno dei primi canali a offrire post acquistabili.

Messaggi diretti
La messaggistica diretta sta diventando uno dei trend di marketing digitale più importanti del 2020. Attraverso app di messaggistica come WhatsApp, Viber e Facebook Messenger o tramite messaggi privati ​​sui social media come Twitter o Instagram, i marchi stanno costruendo connessioni sempre più forti con i loro clienti. Questi strumenti offrono la comodità del testo con l'immediatezza di una conversazione telefonica, il tutto in un ambiente con cui l'utente ha già familiarità parlando con gli amici.
 
Micro-influencer
L'influencer marketing è ormai una tendenza del marketing digitale da alcuni anni. È stato un successo così clamoroso per i micro-influencer che i big influenze ne hanno accusato i colpi. Non è sufficiente inviare loro un campione gratuito nella speranza che lo esaminino: bisogna retribuire i professionisti nel modo giusto.  

Piuttosto che competere con le imprese globali che si rivolgono agli influencer di alto livello, le piccole e medie imprese scelgono invece di lavorare con influencer di piccole e medie dimensioni.
Micro-influencer è un termine che stiamo vedendo sempre più spesso per indicare gli influenze di medie dimensioni che possiedono nicchie più ristrette, e un tasso di coinvolgimento migliore rispetto agli influencer più popolari.  

Analisi del sentiment
L'analisi del sentiment o l'ascolto sociale è la pratica che permette di analizzare le reazioni di utenti e clienti nei confronti di un prodotto o servizio, in genere sui social media o in altri luoghi online. Le recensioni e i post online non sono sempre o bianco e nero "Mi piace / Non mi piace." C'è una grande area grigia con gradi diversi nel mezzo. Forse a un utente piace il prodotto nel suo insieme ma non apprezza una particolare funzionalità. Forse il prodotto va bene non proprio quello che si aspettavano. L'analisi del sentiment di solito comporta strumenti e algoritmi di raccolta dati per setacciare le risposte online verso il tuo marchio e valutarle. Ancora una volta, questa non è una nuova tendenza del marketing digitale, ma le nuove tecnologie lo stanno rendendo più popolare che mai. I progressi nell'elaborazione del linguaggio naturale consentono ai computer di comprendere i significati dietro ciò che gli umani dicono online, inclusi slang ed emoji.

Strumenti di analisi del sentiment come Critical Mention, Repustate o Lexalytics rivelano ciò che la gente pensa davvero del tuo marchio. È quindi possibile utilizzare tali dati per ottimizzare non solo i tuoi prodotti, ma anche le tue strategie di vendita, marketing, social media e contenuti.

Canali di social media alternativi e di nicchia
Aumentano sempre più gli utenti che decidono di abbandonare la piattaforma di Facebook, nonostante il suo grande successo e lo stesso discorso vale per Twitter

Sia Twitter che Facebook rimarranno utili strumenti di marketing per tutto il 2020 e oltre. Ma l'esodo è già iniziato.
I canali di social media alternativi stanno già vedendo un nuovo interesse e livelli di crescita promettenti. Se puoi iniziare a sviluppare la tua presenza su questi siti "secondari" ora, è probabile che ripaghi tra qualche anno dopo che continuano a crescere. In particolare, Snapchat, Pinterest, Tik Tok stanno diventando i nuovi favoriti per gli esperti di marketing.  
Le piattaforme di social media nuove e più piccole potrebbero non avere la portata dei giganti, ma non è sempre una cattiva notizia. Se sei un marchio di nicchia, piattaforme più specializzate sono le migliori per raggiungere i tuoi utenti target.

Vlogging
Con il continuo successo di YouTube, Instagram Stories e Snapchat, i blog video sono più popolari che mai. A differenza di altri tipi di video come video esplicativi o cortometraggi, i vlog sono più personali e diretti. I vlogger parlano direttamente allo spettatore creando una connessione più personale e diretta, ovviamente un grande vantaggio per gli esperti di marketing che cercano di stringere relazioni più forti con i loro clienti.
Puoi trasmettere eventi speciali in streaming a cui non tutti hanno accesso, come una conferenza di lavoro o un concerto musicale. Puoi anche pubblicare altri contenuti che i tuoi clienti vorrebbero comunque vedere, come interviste a celebrità o look dietro le quinte.

La Generazione Z
Ultimo ma non meno importante, i marketer nel 2020 stanno dando il benvenuto all'ultimo gruppo di consumatori, la Generazione Z. I nati subito dopo la fine del secolo stanno compiendo 18 anni e stanno entrando nella forza lavoro in massa. Alcune fonti sostengono addirittura che la generazione Z costituirà il 40% di tutti i consumatori nel 2020.
Tra le altre cose, il mercato più giovane è anche il più bizzarro, con gusti che possono sembrare strani se sei abituato a fare marketing con la
Generation X.

Se la Gen Z è uno dei tuoi mercati principali, ecco un breve elenco dei loro valori generali da tenere a mente:
  • Autenticità - cresciuta online nell'era della disinformazione, la Gen Z è molto sensibile all'autenticità e può annusare i falsi a un miglio di distanza - quindi è bene evitare approcci eccessivamente promozionali e optare invece per la trasparenza.
  • Privacy: le preoccupazioni in merito alla privacy sono molto alte tra la Gen Z, quindi il rispetto dei loro dati ti farà guadagnare di più che l’utilizzarli contro di loro.
  • Diversità: la nuova generazione apprezza comunque la diversità che si riflette nei video e nelle immagini che vedono online.
  • Senso dell'umorismo: l'umorismo di Gen Z è stato descritto come "assurdo" e altri eufemismi, quindi se non lo capisci personalmente, assumi qualcuno che lo faccia.

Queste le novità che si prospettano per il nuovo anno. E tu, sei pronto per il marketing digitale nel 2020?
Contattaci se hai dubbi.
Contattaci
24 Dicembre 2019