Magicnet Web Agency Bologna
Via Don Francesco Pasti 22 Funo Argelato BO 40050 IT
Mo,Tu,We,Th,Fr 09:00-17:30 €€€ +39 051 664 71 98
MagicNet FB Twitter Google+ Linkedin
Al servizio degli utenti e della loro esperienza, l’user experience per trainare le conversioni

Quando un utente interagisce con un prodotto web sperimenta il percorso conoscitivo/informativo che abbiamo confezionato per lui e l’intera architettura di elementi grafici, testuali, visivi, navigazionali e di design che abbiamo organizzato sotto forma di pagine web, newsletter, landing page, campagne pubblicitarie etc. Ogni azione di questo tipo rientra nell’ambito della cosiddetta user experience, “l’esperienza d’uso”, ossia tutto ciò che un utente prova nel momento in cui usufruisce di un prodotto web e ne esplora i contenuti.  



L’user experience riguarda anche l’attribuzione di senso e di valore generati dall’interazione con un sistema o un servizio e comprende le percezioni personali riguardanti l’utilità, la semplicità d’utilizzo e l’efficienza del sistema.

Per questo motivo, è uno degli aspetti da analizzare con più attenzione in ambito web marketing, per trainare il successo di qualunque tipo di progetto digitale.

Il lavoro sull’esperienza d’uso non si esaurisce nella fase di progettazione e implementazione di un prodotto, ma richiede analisi costanti e reiterate nel tempo per sviluppare una strategia di costante miglioramento di un prodotto o di un servizio.

Indipendentemente da ciò che si sviluppa, l’obiettivo ultimo dev’essere sempre la soddisfazione dell’utente finale, cui si deve consegnare un prodotto navigabile senza sforzo, in maniera rapida e intuitiva, con contenuti di qualità e ramificati per consentire l’approfondimento di un argomento, con un percorso univoco e privo di distrazioni.

L’attenzione costante riservata all’user experience si può tradurre in tutta una serie di vantaggi:
 
  • L’aumento delle conversioni. Se l’utente non incontra intoppi nel processo di navigazione che abbiamo predisposto per lui ed è soddisfatto dai contenuti proposti, è molto più probabile che decida di accordarci la sua fiducia, puntando sull’acquisto di un prodotto o sull’adesione ad un servizio;
  • la limitazione degli sprechi. Concentrarsi sullo studio della user experience e investire tempo e risorse in questo tipo di attività è senz’altro meno dispendioso che intervenire su eventuali criticità che dovessero emergere a posteriori;
  • il miglioramento del prodotto. L’esperienza d’uso è un processo soggettivo, che può variare da persona a persona, ed è influenzato da una serie di fattori. Per questo motivo studiare l’user experience di un prodotto non significa provvedere alla somministrazione di un processo universalmente valido e riconosciuto. Il miglioramento di un prodotto dev’essere calibrato sul proprio target di riferimento e deve tenere conto delle esigenze specifiche di una ristretta cerchia di utenti, che comprende solo quelli che fanno parte di una determinata nicchia di mercato;
  • la fidelizzazione del cliente. Le esperienze piacevoli e soddisfacenti sono quelle che un utente sarà più propenso a ripetere. E a raccomandare ad altri. Una catena virtuosa che può condurre alla fidelizzazione degli utenti e, addirittura, alla loro trasformazione in ambasciatori del brand, capaci di propagarne l’eco nel web.

Per analizzare il comportamento degli utenti e identificare i loro comportamenti di navigazione ci si affida ad una serie di strumenti di analisi e di monitoraggio e si possono sviluppare diverse azioni, che comprendono:
 
  • Interviste e sondaggi da somministrare agli utenti per raccogliere suggerimenti e indicazioni;
  • test di usabilità da sottoporre ad utenti selezionati, aventi le stesse caratteristiche di quelli che si desidera intercettare;
  • prove cross browser, per verificare che la stessa web application sia compatibile e perfettamente utilizzabile su tutti i browser più diffusi per la navigazione su internet;
  • A/B Test per testare versioni diverse di uno stesso prodotto e verificare qual è la più efficace;
  • mappe di calore, per identificare i movimenti compiuti dagli utenti all’interno delle pagine web.

In questo modo è possibile individuare cosa funziona e cosa non funziona nel modo in cui gli utenti percepiscono il percorso di navigazione che abbiamo tracciato per loro. Con la possibilità di prendere, di volta in volta, le misure necessarie a migliorare l’esperienza di navigazione, aumentare il gradimento della clientela e favorire il raggiungimento dei propri obiettivi commerciali.

Vuoi migliorare la tua attività online secondo un approccio user experience? Contattaci!
 
Contattaci
5 Giugno 2017